Archivi categoria: Faq

Cosmogonia

Significa nascita del cosmo, ovvero origine dell’universo, e normalmente lo si usa al singolare.

Al plurale: Cosmogonie, indica i processi immaginari dei narratori di storie che inventano, creano mondi e universi fantastici. Se la storia è mitica allora il racconto è una favola, se la storia è scientifica allora è fantascienza.

Creare mondi non è facile, anche se lo si fa per finta: trovi sempre i pignoli che ti fanno notare le incongruenze, i buchi, le domande senza risposta (le domande, sempre quelle!).

E’ per questo che gli scrittori cosmogonici sanno quando iniziano ma non quando finiscono. Spesso arrivano in posti strani e sconosciuti della mente, posti a volte anche fastidiosi… Continua a leggere

sei per sette

6×7=42!

La risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto!

Come racconta la “Guida galattica per autostoppisti” di Douglas Adams, “42″ è il risultato di sette milioni e mezzo di anni di calcoli del supercomputer “Pensiero profondo” dopo che gli è stato chiesto di trovare la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto.

Vista la risposta, è stato costruito un altro computer, molto più potente, per calcolare la domanda. È stato distrutto una frazione di secondo prima che terminasse il compito.

Il vero problema è sempre la domanda.

Ontologia

Ontologia è uno di quei paroloni dei filosofi che per quanto possa fare paura non potrà mai fare paura quanto il suo significato!

Dice Wikipedia: l’ontologia, una delle branche fondamentali della filosofia, è lo studio dell’essere in quanto tale, nonché delle sue categorie fondamentali.
In parole povere è quella parte del pensiero umano che si chiede cosa è, cosa è davvero:

  • cosa è reale e cosa è illusorio,
  • cosa è mutevole e cosa no,
  • cosa è temporaneo e cosa è eterno,
  • se c’è qualcosa di assoluto, oltre l’uomo e l’universo,
  • se esiste qualcosa oltre l’uomo e l’universo può essere Dio?
  • se esiste qualcosa oltre l’uomo e l’universo può non essere Dio?

Naturalmente ontologia è una parola poco usata non solo perchè è difficile (è difficile, comunque), non solo perchè il concetto è difficile (è difficile, comunque) ma perchè, come dicevamo, perchè fa veramente paura! E poi non è più di moda dai tempi del medioevo…
Insomma è la ricerca della risposta alla domanda fondamentale sull’universo, la vita e tutto il resto!
Servirebbe un supercomputer per rispondere a questa domanda.
Comunque la risposta è 42!

Fantascienza

La fantascienza ha come tema fondamentale l’impatto di una scienza e/o una tecnologia – attuale o immaginaria –  sulla società e sull’individuo. Recentemente, con i filoni che si occupano di cosmogonie virtuali o cibernetiche, si interroga anche sul concetto di verità, anche in senso ontologico, e di identità, in senso personale.
Quindi il compito della fantascienza è quello di far riflettere la gente.